8 Febbraio 2024

SULLE DONNE. LA PAROLA AGLI UOMINI.

IL PUNTO DI VISTA MASCHILE SULLA PARITÀ DI GENERE

Si è tenuta nella sala della biblioteca di Palazzo Isimbardi,  la presentazione del libro di Ilaria Li Vigni: “Sulle donne. La parola agli uomini. Il punto di vista maschile sulla parità di genere”.

Il volume pone cinque interrogativi a personalità tra politici, giornalisti, giuristi, imprenditori. Tra questi, Fabrizio Capaccioli Amministratore delegato di Asacert e Presidente del Green Building Council Italia e il direttore Ferruccio De Bortoli che, insieme all’autrice, sono stati relatori dell’evento letterario di presentazione del volume di Ilaria Li Vigni, avvocata in Milano, esperta in politiche di genere, formatrice in corsi su diritto antidiscriminatorio e diversity. “Penso che aver raccolto il punto di vista maschile sulla parità di genere sia utile per un costruttivo confronto. – commenta l’autrice – Sono emersi spunti di analisi e riflessione che saranno importanti per uno sviluppo culturale. Dedico il mio lavoro a tutte le persone che lottano per l’affermazione dei diritti”.

  • Perché è ancora difficile l’inclusione femminile?
  • Come raggiungere l’equilibrio nella convivenza tra i generi?
  • Dove intervenire per valorizzare l’autostima delle donne?
  • Fino a quando ci sarà differenza retributiva?
  • Cosa fare per concretizzare la parità in tempi di post pandemia?

Questi i cinque interrogativi posti alle personalità intervistate dall’autrice. “Temi che inchiodano tutti noi ad una responsabilità precisa, quella di agire, non bastano parole di circostanza o politically correct, solo formalmente, in molti casi. Le donne nel mondo rappresentano il 39% della forza lavoro, eppure detengono solo il 27% delle posizioni manageriali. – Il commento di Fabrizio Capaccioli – Patriarcato, post-patriarcato, ciò che conta davvero in questo processo di superamento di categorie di questo tipo, non è tanto la necessità per il mondo femminile di essere valorizzato come differente, quanto essere messo in grado di fare la differenza.”

Modifiche normative, differenze retributive ancora in essere, politiche a tutela del lavoro agile e della famiglia, per raggiungere la parità effettiva, in una società in continuo mutamento in tempi di post pandemia. Il testo è una profonda analisi sul rapporto di genere nelle professioni per un cambio culturale che risulta essere quanto mai necessario.

Con il contributo di Marco Bentivogli, Fabrizio Capaccioli, Stefano Cerri, Carlo Cottarelli, Giuseppe Cusumano, Piergiorgio Danelli, Ferruccio de Bortoli, Enrico Derflingher, Marco Giommoni, Massimo Linares, Francesco Magnani, Arturo Maniaci, Jacopo Pensa, Giuliano Pisapia, Marco Pontini, Francesco Portolano, Ferruccio Resta, Stefano Scaroni, Nino Sunseri, Enrico Vanin, Nicolò Zanon.